Articoli correlati

2 Comments

  1. 1

    NICOLA AMATO

    Vorrei porre al vostro esame un nomos arcaico di Kaulonia che appartiene alla mia collezione.Sino ad ora non mi era mai capitato di visionarne un altro, ne in libri,riviste o aste che avesse l’identica battitura,ero quasi convinto che il mio fosse un falso o che si riferisse alle ultime emissioni del tipo incuso.Ora invece felicemente mi accorgo che é un tipo molto raro,varia solo il peso(gr.6,70 c.ca).Il mio esemplare pur non essendo della stessa conservazione ha la figurina corrente sul braccio del dio più nitida e i drappi della clamide più che tali sembrerebbero ali uscenti dai gomiti come quelle che ha ai piedi.Un’altra piccola curiosità,credo si tratti dell’ultimo o uno degli ultimi battuto da quel punzone,infatti la battitura é doppia o tripla e riporta una lesione in rilievo del punzone nel rovescio all’altezza del busto.Sono convinto che sia il mio pezzo che quello presentato da P.Attianese siano stati coniati con il medesimo punzone. N.Amato

  2. Pingback: Uno strano tondello coniato con leggenda e tipi della zecca di Kaulonia nel Bruttium | Monete Antiche | PANORAMA NUMISMATICO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *