Articoli correlati

One Comment

  1. 1

    franco frignani

    Ricordando l’amico Paolo Pini,scomparso anni fà,che fù l’autore di questo articolo,apprezzato dagli studiosi Bolognesi in cui mise molto impegno in una materia molto difficile per la mancanza di documenti,ma che l’amico Dott. Chimienti seppe intuire con impegno di ricerca questo periodo difficile ed interessantissimo della Zecca di Bologna dove ancora si potrebbe avere nuove scoperte.Grazie alla Vostra pubblicazione che ha portato e porterà a conoscenza questi risultati ai futuri collezionisti delle monete di BOLOGNA..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *