HATRIA 14
PN 2015

Aste in primo piano

25 gennaio Asta in sala e live
28 gennaio Asta per corrispondenza

11 - 14 febbraio Aste in sala e live

Bid Inside SOFTWARE 200

Aste appena concluse

20 gennaio Asta Online

Katane Numismatica Katane
Asta XVII


• Catalogo
• Registrazione

10 - 12 dicembre Asta in sala e live

13 - 14 dicembre Asta online e live

RauchHD Rauch
16th Live Auction


• Catalogo Online
• Sito H.D.Rauch


6 dicembre Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 123


• Catalogo 123
• Sito Web
• Highlights

4 - 5 dicembre Asta in sala e live

Ultimi commenti

  • Massimo Bosi: Provato ad aprire il pdf e si vede correttamente: http://www
  • Enrico L: l'articolo genera un pdf bianco, non stampabile. Grzie
  • Franco Gengotti: Ho trovato in un negozio di via Paolo Sarpi, a Milano, racco
  • lancellotti francesco: Buongiorno, ho acquistato il catalogo Gigante 2015, vedo che
  • romeo: qanto puo valere una moneta siracusana del 480 a.c qella che
  • ENRICO ZANTI: complimenti per la vostra rivista. Vi auguro buon Natale c
  • cristian: salve io possiedo diverse monete del 1978 1956 e vari anni h
  • Gianni: Ho una moneta che raffigura Enrico VIII IN veste reale e die
  • caponetti giuseppe: Sono in possesso di una medaglia del 1862 da un lato viene r
  • gaetano: Salve,vorrei sapere se e' possibile conoscere il valore di u
DI VIRGILIO 3

Una contraffazione di Desana del quattrino per Piacenza

Moneta di Desanadi Lorenzo Bellesia – da Panorama Numismatico nr.235, luglio/agosto 2010

Un cortese lettore mi ha segnalato una interessante varietà della contraffazione fatta a Desana del quattrino piacentino battuto a nome di Ottavio Farnese.

Questa contraffazione è già stata pubblicata dal CNI sotto Delfino Tizzone (1583-1598) al numero 29 con la seguente descrizione:

D/ DEL · TICI · · CO · DECI
Stemma coronato
R/ (croce) VIC · IMP · PERPETVVS
Croce fiorata

Il CNI cita tre esemplari della collezione reale indicandoli di mistura. Nella corrispondente illustrazione riportata alla tavola XXII, 6, si osserva che lo stemma è ovale. La descrizione viene ripresa pari pari dal Gamberini1 e poi anche da Crocicchio e Fusconi 2 nella loro opera sulle monete di Piacenza.

Poiché tutti gli autori riprendono la descrizione già fatta dal CNI e visto che non sarebbero noti altri esemplari in letteratura, non sarà inutile proporre uno di questi quattrini che però presenta sensibili differenze rispetto a quanto riportato sopra.

D/     DALF · CO … DES · V · PI
Stemma coronato
R/     V V D I S
Croce fiorata
CU – g 0,48

La forma dello stemma, dove sono ben evidenti i tizzoni, simbolo della omonima famiglia feudataria di Desana, è sensibilmente diversa essendo semiovale e non ovale. Diversa anche la leggenda che si scioglie in DALF(inus) (è chiara la lettura della lettera A al posto della E) COmes DESana (in questo caso invece non è chiara la lettura ma sembra più probabile la presenza di una S al posto della C) Vicarius PIrpetuus (anche in questo caso la lettera I non è di chiara lettura).

Il rovescio invece è quasi del tutto illeggibile ma sicuramente non si legge VIC · IMP · PERPETVVS come descritto nel CNI.

Un altro aspetto interessante è il suo peso di soli 0,48 grammi mentre i tre esemplari citati dal CNI vanno da un minimo di 0,80 grammi ad un massimo di 0,99. Oltre a questo la moneta presenta strani rilievi quasi che fosse stata fusa e non coniata.

Considerato tutto questo, cioè il peso ridotto, gli errori grossolani nella leggenda ed un aspetto più da moneta fusa che coniata, è ipotizzabile che si tratti di una emissione della zecca di Desana posteriore rispetto agli altri esemplari simili a questo ma è anche possibile che si tratti della produzione di una zecca clandestina.

  1. C. Gamberini, Le imitazioni e le contraffazioni monetarie nel mondo. Parte III. Le imitazioni e contraffazioni italiane e straniere di monete di zecche italiane medioevali e moderne, Bologna 1972, p. 195, n. 530.
  2. G. Crocicchio, G. Fusconi, Zecche e monete a Piacenza dall’età romana al XIX secolo, Piacenza 2007, p. 516.
Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Share

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>