Nomisma 50 51
RAUCH topb

Aste in primo piano

30 settembre - 2 ottobre
Asta in sala e live

13 - 15 ottobre Asta in sala

15 ottobre Asta in sala e live

14 e 15 ottobre Asta in sala e live

15 - 17 ottobre Asta in sala

17 ottobre Asta in sala e live

17 ottobre Asta in sala e live

Frühwald Asta 110

Fruewald • Sito web
• Catalogo



6 novembre Asta online

Lanz

Aste appena concluse

22 - 27 settembre Aste in sala e live

27 settembre Asta in sala e live

Nudelman Nudelman Numismatica
Asta 14


• Sito Nudelman
• Catalogo

13 settembre Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 122


• Asta 122
• Catalogo
• Highlights

Ultimi commenti

  • Carmine Andrea Caruso: Complimenti vivissimi.
  • sante albanese: Ho una moneta come la figura 12. Come faccio a venderla e qu
  • tommasa: salve possiedo monete in lire degli anni 50 e dei primi del
  • giovanni franzese: possiedo 20 lire dell'1972,10 lire dell'1953 1954,100 lire d
  • Daniela: Un informazione ho delle lire che vanno da 1950 in poi le po
  • Massimo Bosi: Il file PDF é stato aggiornato
  • Massimo Bosi: La ringrazio per la segnalazione, le invieremo il file non a
  • mauro: nell'articolo: I sistemi monetari dei popoli antichi, di G.
  • Alessandro: gentili Sig.ri, circa una trentina di anni fa (ma anche di p
  • Fabio: sono in possesso di una moneta con Antonino Pio, ma non ne r
DI VIRGILIO 3

Storia di un breve interregno: il conclave e le sue medaglie

Conclave a Romadi Gian Franco Macri e Caterina Marinelli – da Panorama Numismatico nr. 224/Dicembre 2007

IL PERIODO DI SEDE VACANTE VIENE GESTITO SECONDO REGOLE E RITUALI BEN PRECISI STABILITI NEL CORSO DEI SECOLI. ECCO QUELLO CHE CI MOSTRANO LE MEDAGLIE IN PARTICOLARE QUELLE DEL NOVECENTO.

La storia secolare di Santa Romana Chiesa ha visto l’avvicendarsi di 265 Papi (da S. Pietro a Benedetto XVI) di cui 213 italiani (100 romani) e 52 stranieri (o di Patria non specificata).

Alla morte di un Pontefice segue il breve periodo d’interregno, che va sotto il nome di Sede Apostolica Vacante2. Va posta l’attenzione sul fatto che istituzionalmente, lo Stato della Città del Vaticano è una monarchia assoluta a carattere elettivo. Questo ordinamento istituzionale deriva dall’accentrarsi nelle mani del Sommo Pontefice del potere legislativo, esecutivo e giudiziario dello Stato.

Questo potere è tramandato non su base genealogica ma per volere elettivo di un ristretto numero di persone (il Sacro Collegio). Alla morte del Papa gli stessi poteri sono conferiti al Sacro Collegio dei Cardinali3, che ha nella figura del Cardinale Camerlengo (o Camerario), la sua massima espressione.

All’aggravarsi delle condizioni di salute di un Pontefice, il Cardinale Segretario di Stato emana ordini affinché il Sacro Collegio (l’insieme dei Cardinali Principi della Chiesa4) si metta a disposizione del Papa. Nelle ore che precedono “l’ultimo viaggio” del Santo Padre sono recitate le orazioni denominate “Pro Pontifice morti proximo” ed avvertite anche le varie delegazioni diplomatiche presenti presso la Santa Sede.

Al decesso dichiarato dal medico dei Sacri Palazzi, il Cardinale Camerlengo provvede alla ricognizione del corpo del defunto Pontefice preleva dalla mano del Pontefice l’anello piscatorio e lo spezza con un martello d’argento alla presenza d’altri Cardinali.

L’anello piscatorio è realizzato per ogni nuovo Pontefice in oro e presenta effigiata una scena in bassorilievo raffigurante San Pietro che pesca dalla barca.

Lungo il contorno dell’immagine è incisa l’iscrizione con il nome del nuovo Pontefice eletto. Durante il rito denominato dell’Incoronazione, il Cardinale Decano infila l’anello al dito della mano destra del nuovo Papa per esserne da questa sfilata, come già detto, solo alla morte del Pontefice.

Segue: articolo completo in formato PDF (0,9 MB)

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Share

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>