Nomisma 50 51
RAUCH topb

Aste in primo piano

22 - 27 settembre Aste in sala e live

30 settembre - 2 ottobre
Asta in sala e live

13 - 15 ottobre Asta in sala

 

15 ottobre Asta in sala e live

 

14 e 15 ottobre Asta in sala e live

Lanz

Ultimi commenti

  • Daniela: Un informazione ho delle lire che vanno da 1950 in poi le po
  • Massimo Bosi: Il file PDF é stato aggiornato
  • Massimo Bosi: La ringrazio per la segnalazione, le invieremo il file non a
  • mauro: nell'articolo: I sistemi monetari dei popoli antichi, di G.
  • Alessandro: gentili Sig.ri, circa una trentina di anni fa (ma anche di p
  • Fabio: sono in possesso di una moneta con Antonino Pio, ma non ne r
  • Renato Carnevali: C'è una croce di Santiago di Compostela nel comune di Costac
  • elena bonomelli: buona sera, volevo presentarvi un annullo filatelico emesso
  • giovanna: posso chiederti se conosci il valore dei 20 dollari in oro s
  • vincenzo: quanto puo valere una moneta siracusana del 480 a.c. quella
DI VIRGILIO 3

Per una storia della medaglistica veronese

MEDAGLISTICA VERONESELa collezione Eugenio Fornoni e la donazione Riccardo Cassini nel Medagliere nei Civici Musei.

Nel corso del 2008 il Comune di Verona ha deciso l’acquisizione di una importante raccolta di medaglie di argomento locale. Questa raccolta era in possesso da una decina d’anni di Eugenio Fornoni, noto commerciante numismatico veronese, che l’aveva incrementata ma che derivava da un ben più antico corpo formato nel corso dell’Ottocento da una nobile famiglia sempre di Verona.

Nella sua presentazione l’autrice, conservatrice del Museo di Castelvecchio, descrive l’attuale consistenza e la storia della formazione della raccolta iniziata nella prima metà dell’Ottocento. Gli esemplari sono 2.650 tra medaglie e onorificenze tra cui circa 1.100 tra medaglie papali, sigilli e placchette.

Il catalogo descrive 400 medaglie raggruppate in ordine cronologico per secolo o periodo. Si parte dal Quattrocento, secolo di nascita e più affascinante per la medaglia d’arte, con numerosi esemplari che rientrano d’autorità nella raccolta perché opera di Matteo de Pasti, celebre artista nato a Verona intorno al 1420. Queste medaglie, fa notare l’autrice nelle sue note, sono spesso copie posteriori. I capitoli successivi riguardano il periodo della dominazione veneziana, il periodo napoleonico, la dominazione austriaca per arrivare fino all’attuale periodo repubblicano. Seguono i capitoli sulle medaglie papali e medaglie devozionali, quelle relativa a istituzioni culturali, assistenziali, società di Mutuo Soccorso, scolastiche e medaglie premio, relative ad attività ed associazioni sportive, tradizioni e attività culturali. Due appositi capitoli sono riservati alle medaglie di Nereo Costantini, artista veronese morto nel 1969 dopo aver lavorato molto con lo Stabilimento Johnson di Milano, e di Riccardo Cassini ancora in attività.

Le schede sono ampie e ben fatte tuttavia è da lamentare la scarsa qualità del pur abbondante apparato fotografico visto che, per risparmiare, il libro è stato fatto senza badare troppo alla qualità della stampa. Nonostante questo pesante limite, il lavoro si presenta come un vero corpus della medaglistica veronese comprendendo insieme sia le medaglie con più storia sulle spalle sia quelle, di pari dignità, più recenti che comunque rappresentano anch’essa la gioia dei raccoglitori di storia locale.

D. Modonesi
PER UNA STORIA DELLA MEDAGLISTICA VERONESE. LA COLLEZIONE EUGENIO FORNONI E LA DONAZIONE RICCARDO CASSINI NEL MEDAGLIERE NEI CIVICI MUSEI
Comune di Verona, Verona 2010
23 x 21 cm – 137 pp. LXI tavv.
s.i.p.

In vendita su Amazon.it

Per informazioni:
Musei d’Arte e Monumenti
C.so Castelvecchio 2
37121 Verona

castelvecchio@comune.verona.it
www.comune.verona.it

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Share

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>