HATRIA 14
RAUCH topb

Aste in primo piano

25 gennaio Asta in sala e live
28 gennaio Asta per corrispondenza

Bid Inside SOFTWARE 200

Aste appena concluse

10 - 12 dicembre Asta in sala e live

13 - 14 dicembre Asta online e live

RauchHD Rauch
16th Live Auction


• Catalogo Online
• Sito H.D.Rauch


6 dicembre Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 123


• Catalogo 123
• Sito Web
• Highlights

4 - 5 dicembre Asta in sala e live

24 e 25 novembre Asta in sala e live

20 novembre Asta in sala

TradartTradart Asta 20


• Sito Tradart

6 novembre Asta online

17 ottobre Asta in sala e live

17 ottobre Asta in sala e live

Frühwald Asta 110

Fruewald • Sito web
• Catalogo



13 - 15 ottobre Asta in sala

15 ottobre Asta in sala e live

14 e 15 ottobre Asta in sala e live

15 - 17 ottobre Asta in sala

Ultimi commenti

  • cristian: salve io possiedo diverse monete del 1978 1956 e vari anni h
  • Gianni: Ho una moneta che raffigura Enrico VIII IN veste reale e die
  • caponetti giuseppe: Sono in possesso di una medaglia del 1862 da un lato viene r
  • gaetano: Salve,vorrei sapere se e' possibile conoscere il valore di u
  • Carmine Andrea Caruso: Complimenti vivissimi.
  • sante albanese: Ho una moneta come la figura 12. Come faccio a venderla e qu
  • tommasa: salve possiedo monete in lire degli anni 50 e dei primi del
  • giovanni franzese: possiedo 20 lire dell'1972,10 lire dell'1953 1954,100 lire d
  • Daniela: Un informazione ho delle lire che vanno da 1950 in poi le po
  • Massimo Bosi: Il file PDF é stato aggiornato
DI VIRGILIO 2

Aste Bolaffi: gli aurei romani del Metropolitan all’incanto a Torino

aste bolaffi numismaticaSi prepara all’evento numismatico dell’anno la casa d’aste Bolaffi, che il 4 e 5 dicembre presenterà a Torino un prestigioso insieme di dieci aurei romani appartenuti al Metropolitan Museum of Art di New York e prima ancora alle più importanti collezioni di fine Ottocento. I dieci esemplari, estremamente ricercati e in ottimo stato di conservazione, appartenevano all’imponente raccolta che il museo vendette all’asta a Zurigo agli inizi degli anni Settanta e ora, dopo più di quarant’anni, ricompaiono contemporaneamente sul mercato. Nell’insieme di aurei, che da solo raggiunge una base d’asta complessiva di 160 mila euro, si ritrovano i profili di Augusto, Tiberio, Claudio, Aureliano, Antonino Pio, Probo, ma anche quello di Galeria Valeria, figlia di Diocleziano: il volto femminile effigia il top lot della vendita, che passerà sotto il martelletto da 50 mila euro di base d’asta (lotto 375).

Prosegui la lettura di → Asta Bolaffi: gli aurei romani del Metropolitan all’incanto a Torino

Panorama Numismatico nr.301 – Dicembre 2014

Panorama Numismatico nr.301È uscito il numero di dicembre (a. XXXI, n. 301) di Panorama Numismatico.

La copertina è dedicata al testo che illustra i risultati dell’approfondita ricerca archivistica sulle emissioni della zecca di Bologna nel XIX secolo, portata avanti da Giovanni B. Vigna in collaborazione con Michele Chimienti e Guglielmo Cassanelli, giunta ora al terzo contributo incentrato sulla Monetazione di Sede Vacante 1829. Il ruolo della zecca di Bologna e i suoi rapporti con quella romana.

Gianni Graziosi dedica la rubrica Curiosità numismatiche ai Cari centesimi, ossia alla decisione presa dalla Commissione europea per gli Affari economici e monetari circa il destino dei centesimi, definiti «un costo per la collettività».

Prosegui la lettura di → Panorama Numismatico nr.301 – Dicembre 2014

Roma e i Papi protagonisti dell’asta Gadoury 2014

Asta Gadoury 2014Due meravigliose collezioni di monete antiche di epoca romana e papale sono al centro della vendita che la casa d’asta Gadoury terrà il 6 dicembre prossimo, il giorno precedente la Grand Bourse, presso l’Hotel Le Méridien a Monaco.

Apriranno l’asta 22 monete di epoca greca a cui farà seguito una collezione di monete romane imperiali di alto valore. In particolare, colpiscono le raffinate monete in bronzo. Si prenda, ad esempio, il dupondio con ritratti di Augusto e di Agrippa, uno dei più belli di questo tipo esistenti (lotto 71, stima € 2.500). Altrettanto interessante è il ritratto di Iulia Titi su un dupondio che apparteneva alla collezione di Giuseppe Mazzini (lotto 118, stima € 6.000). Molte monete in catalogo si sono incontrate di rado, come quella di Antonino Pio che raffigura la scrofa Lavinia con i suoi maialini sul retro (lotto 168, stima € 1.000).

Prosegui la lettura di → Roma e i Papi protagonisti dell’asta Gadoury 2014

Panorama Numismatico nr.300 a Veronafil

Panorama Numismatico nr.300

Panorama Numismatico e le sue copertine numero 1, 100 e 200

Il numero 300 di Panorama Numismatico verrà distribuito gratuitamente venerdì 21 novembre alla fiera di Verona, Veronafil, presso lo stand di Nomisma. Si tratta di un numero speciale con 72 pagine e un inserto speciale “Dove Comprare”. Di seguito riportiamo il doppio editoriale del fondatore della rivista Franco Grigoli e dell’attuale direttore Lorenzo Bellesia.

Trecento!

Trecento numeri!

Uno dopo l’altro, diritti diritti, dal 1984 ad oggi. Mese dopo mese. Anno dopo anno, la rivista Panorama Numismatico ha raggiunto i trecento numeri.

Chi ci avrebbe scommesso?

Prosegui la lettura di → Panorama Numismatico nr.300 a Veronafil

A Taormina il Congresso Internazionale di Numismatica 2015

logo Congresso Internazionale di NumismaticaDal 21 al 25 settembre 2015, si terrà, a Taormina, il XV Congresso Internazionale di Numismatica (CIN 2015), a distanza di un cinquantennio dall’ultimo congresso svoltosi in Italia (Roma 1961). Organizzatori dell’evento, in collaborazione con l’International Numismatic Council, sono i docenti di Numismatica Antica e Medievale dell’Università di Messina e, in partcolare, Maria Caccamo Caltabiano, docente di Iconografia e Archeologia della moneta e, dal settembre 2009, membro del Committee dell’International Numismatic Council.

Allo scopo di valorizzare il patrimonio numismatico, negli anni che precedono il Convegno, si vanno prendendo numerose iniziative finalizzate alla tutela, alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio materiale e immateriale della Sicilia e dell’Italia, allo scopo di far conoscere al grande pubblico le straordinarie potenzialità della moneta come documento storico, testimone delle identità locali e dei patrimoni culturali.

Prosegui la lettura di → A Taormina il Congresso Internazionale di Numismatica 2015

Piastre e scudi papali: gioielli numismatici e capolavori d’arte

Piastre e scudi papali: gioielli numismatici e capolavori d'arteÈ sicuramente azzeccato il sottotitolo di questo libro: molte piastre papali sono autentici gioielli numismatici e capolavori d’arte. La piastra, infatti, con le sue grandi dimensioni (arriva anche a 44 mm di diametro), consentiva all’artista di esaltare al massimo le proprie doti e, contemporaneamente, a chi la osservava, permetteva di apprezzarle. Del resto, è come se dovessimo ammirare in un museo un quadro di grandi dimensioni oppure una miniatura. È ovvio che il quadro attiri subito l’attenzione!

Anche se la prima piastra fu coniata da Sisto V (1585-1590), gli autori fanno partire il loro catalogo dagli scudi e relative frazioni fatti coniare da Clemente VII assediato in Castel Sant’Angelo durante il sacco di Roma nel 1527. Il titolo dell’opera, si legge infatti nella presentazione, potrebbe trarre in inganno, poiché vengono menzionate solo le piastre e gli scudi, mentre invece vengono esaminati anche i loro diretti frazionali, ovvero le mezze piastre ed i mezzi scudi. La scelta del titolo, quindi, è più “letteraria” che “scientifica”, in quanto il testo ripercorre la storia dei massimali d’argento dello Stato della Chiesa, i quali, con la loro bellezza, propagandavano in maniera diretta ed inequivocabile il messaggio dei Pontefici e della Santa Romana Chiesa.

Prosegui la lettura di → Piastre e scudi papali: gioielli numismatici e capolavori d’arte

Bollettino del Circolo Numismatico Partenopeo

Bollettino del Circolo Numismatico Partenopeodi Bernardino Mirra

In queste righe dobbiamo formulare un doppio augurio: alla rivista che ci ospita che, con questo numero, spegne “300 candeline”, e non sono poche, in un momento in cui la crisi attanaglia anche la stampa periodica, numismatica e non solo. E un augurio va formulato al Bollettino del Circolo Numismatico Partenopeo, che ha appena visto la luce.

Ci sono delle coincidenze fortuite che vanno rimarcate: esattamente 25 anni orsono cessavano le pubblicazioni del «Bollettino del Circolo Numismatico Napoletano», fondato nel 1913. Quindi, esattamente a un secolo di distanza, la città di Napoli può celebrare il ritorno sia di un nuovo Circolo Numismatico che di uno strumento di diffusione, che si inserisce nella grande tradizione della numismatica partenopea. Non è questo il luogo ma non si può non riconoscere il ruolo avuto da studiosi come Memmo Cagiati, Carlo Prota, Nicola Borrelli, Giovanni Bovi, per citarne solo alcuni, nel panorama della scienza delle monete. Questo Bollettino nasce quale strumento visibile del nuovo Circolo Numismatico Partenopeo, che sta ricevendo, meritatamente, molte adesioni; ed è stato presentato nella cornice del Convegno Numismatico che si è tenuto a Napoli, precisamente nell’Hotel Terme di Agnano, dal 26 al 28 settembre, presenziato da numerosi operatori commerciali di rilievo, a cui ha fatto da cornice un congruo numero di visitatori e di appassionati. Non possiamo non complimentarci con i promotori del neo-nato Circolo e con la redazione del nuovo Bollettino; un particolare riconoscimento è da attribuire a Francesco Di Rauso, vero “motore mobile” delle iniziative.

Prosegui la lettura di → Bollettino del Circolo Numismatico Partenopeo

Asta Numismatica Rapp 2014

Asta Numismatica RappLa casa d’aste svizzera di Wil presenta la sua prossima asta internazionale che si terrà dal 24 al 27 novembre 2014 con un’offerta milionaria. Il 25 novembre avverrà una vendita numismatica importante con interessanti e notevoli lotti.

Un breve riassunto degli highlight dell’asta:

Prosegui la lettura di → Asta Numismatica Rapp 2014