CGB
stacks 14
Lanz

Aste appena concluse

16 - 18 giugno Asta e-live

Rauch HD Rauch
15th. E-Live Auction


• Sito H.D.Rauch
• Catalogo
• Asta Live

14 giugno Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 121


• Sito J.Elsen
• Catalogo asta
• Redazionale

31 maggio Asta online

22-23 maggio Aste in sala

21 maggio Aste in sala

 

13 e 14 maggio Asta in sala e live

7 - 9 maggio Asta in sala e live

GERHARD HIRSCH Nachfolger
Aste 298 - 299


G.Hirsch • Catalogo 298
• Catalogo 299
• Sito G.Hirsch
• Asta live

 

28 aprile Asta online

Ultimi commenti

  • Alessandro: gentili Sig.ri, circa una trentina di anni fa (ma anche di p
  • Fabio: sono in possesso di una moneta con Antonino Pio, ma non ne r
  • Renato Carnevali: C'è una croce di Santiago di Compostela nel comune di Costac
  • elena bonomelli: buona sera, volevo presentarvi un annullo filatelico emesso
  • giovanna: posso chiederti se conosci il valore dei 20 dollari in oro s
  • vincenzo: quanto puo valere una moneta siracusana del 480 a.c. quella
  • paolo: buonasera vorrei sapere se di queste monete : ambrosino rid
  • Francesco: Ciao Bruno se vuoi una stima posso fartela io, previa esamin
  • chiara: Posseggo questa moneta ha un valore? Lire 10, 1936, XIV arge
  • asea reviews: Thanks for finally talking about > Stanley Gibbons Group
DI VIRGILIO 3

Die reichsprägung des Kaisers Traianus (98-117)

Le monete di TraianoDa molti anni l’Akademie des Wissenschaften austriaca sta portando avanti un ambizioso progetto volto a pubblicare un corpus della monetazione imperiale romana chiamato Moneta Imperii Romani (MIR). L’uscita di questi volumi di diversi autori ed in lingua tedesca, è molto saltuaria e non ordinata cronologicamente. Ricordiamo, per esempio, l’uscita del volume su Aureliano (il MIR 47) uscito nel 1993 a cura di Robert Göbl e quello di Michael Alram su Massimino il Trace (il MIR 27) del 1989. Se non andiamo errati l’ultimo uscito dovrebbe essere stato quello di Robert Göbl del 1999 su Valeriano I, Gallieno, Regaliano, Macriano e Quieto (MIR 36, 43, 44).

In pratica la serie MIR, che ha un suo omologo anche per la monetazione bizantina, vorrebbe affiancare, oppure sostituire, il RIC inglese divenuto nel corso degli anni sicuramente obsoleto in molte sue parti che sentono moltissimo il peso degli anni: in particolare i volumi dedicati al periodo degli Antonini o quelli che vanno da Valeriano alla riforma di Diocleziano ormai sono del tutto superati anche se sempre citati nelle bibliografie.

Questo lavoro sulla monetazione di Traiano, comprendente anche quelle a nome di Plotina, Marciana e Matidia nonché la emissioni di restituzione dei denari di età repubblicana, rappresenta l’ultimo tassello di questa serie MIR e sicuramente affrontare questo argomento per l’autore non sarà stato certo semplice. Si sono infatti dovuti affrontare quasi vent’anni di produzione monetaria piuttosto lineare nel suo complesso e senza sostanziali variabilità ma estremamente abbondante nella quantità. Le monete di Traiano infatti sono sicuramente tra le più comuni dell’Impero e sono assai ben rappresentate nelle collezioni pubbliche e nei cataloghi di vendita per cui immaginiamo l’impressionante quantità di materiale raccolto. Sono infatti oltre 24.000 le monete censite in questo studio, tutte ordinate cronologicamente per emissione (e non per metalli come fa il RIC).

Il volume è suddiviso in due tomi. Nel primo si trova tutta la parte descrittiva con l’introduzione storica e quella più strettamente numismatica volta a spiegare le ragioni delle scelte fatte nell’ordinamento cronologico. Infatti questa monetazione solo all’apparenza può sembrare di facile comprensione in quanto necessita di un attento studio per cercare di determinare la cronologia interna ad alcune emissioni genericamente contraddistinte da COS V e COS VI. Appositi capitoli sono riservati all’organizzazione della zecca di Roma nel periodo ed ai tipi di busto che si possono incontrare, specialmente nei sesterzi, e della loro ragion d’essere.

Segue il catalogo vero e proprio dove ogni emissione viene accuratamente descritta con la singola indicazione delle varianti e della loro collezione d’appartenenza. Davvero formidabile è l’apparato iconografico distribuito su 156 belle e nitide tavole con l’illustrazione di ogni singola variante citata. Le tavole sono tutte concentrate nel secondo tomo insieme agli indici ed alle tavole di concordanza col RIC.

Questo volume del MIR perciò diventerà il riferimento principale per la monetazione traianea in quanto il volume del RIC corrispondente ormai risente moltissimo degli anni. Una nota potisitiva per coloro che hanno scarsa dimestichezza con la lingua tedesca è il fatto che il citato ricchissimo apparato iconografico permette di arrivare facilmente alla classificazione di ogni tipo monetario.

B. Woytek
DIE REICHSPRÄGUNG DES KAISERS TRAIANUS (98-117)
Verlag der Österreichischen Akademie des Wissenschaften
Vienna 2010
21 x 30 cm – 2 voll.: vol. I X + 578 pp., vol. II 586-682 pp., IX + 156 tavv.
136 Euro

Per informazioni:
www.oeaw.ac.at

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Share

Lascia un commento

 

 

 

Puoi usare questi tag HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>