Varesi 65
stacks 14

Aste in primo piano

22 - 27 settembre Aste in sala e live

27 settembre Asta in sala e live

Nudelman Nudelman Numismatica
Asta 14


• Sito Nudelman
• Catalogo

30 settembre - 2 ottobre
Asta in sala e live

13 - 15 ottobre Asta in sala

15 ottobre Asta in sala e live

14 e 15 ottobre Asta in sala e live

17 ottobre Asta in sala e live

Frühwald Asta 110

Fruewald • Sito web




Lanz

Aste appena concluse

13 settembre Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 122


• Asta 122
• Catalogo
• Highlights

Ultimi commenti

  • Carmine Andrea Caruso: Complimenti vivissimi.
  • sante albanese: Ho una moneta come la figura 12. Come faccio a venderla e qu
  • tommasa: salve possiedo monete in lire degli anni 50 e dei primi del
  • giovanni franzese: possiedo 20 lire dell'1972,10 lire dell'1953 1954,100 lire d
  • Daniela: Un informazione ho delle lire che vanno da 1950 in poi le po
  • Massimo Bosi: Il file PDF é stato aggiornato
  • Massimo Bosi: La ringrazio per la segnalazione, le invieremo il file non a
  • mauro: nell'articolo: I sistemi monetari dei popoli antichi, di G.
  • Alessandro: gentili Sig.ri, circa una trentina di anni fa (ma anche di p
  • Fabio: sono in possesso di una moneta con Antonino Pio, ma non ne r
Nomisma SHOP

Rari gettoni dagli archivi di Baldwin all’asta per la prima volta in più di mezzo secolo

Thomas Spence Lot 882Alla fine di questo mese la casa d’asta londinese Baldwin’s metterà all’asta una collezione di gettoni del XVIII secolo. I gettoni provengono dagli archivi, o meglio dal loro seminterrato  - basement, dove sono stati custoditi per oltre mezzo secolo.

L’asta British 18th Century Tokens From the “Baldwin Basement” Part One si svolgerà il prossimo 30 settembre a Londra, il catalogo é online.

Comunicato stampa

Le monete di Rimini

le monete della zecca di RiminiE’ appena uscito il nuovo volume di Lorenzo Bellesia: Le monete di Rimini.

Rimini ha avuto una zecca in piena età medievale (dalla metà del Duecento alla metà del Trecento) e successivamente in età Malatestiana agli inizi del Quattrocento.

Il libro ricostruisce la storia delle poche monete battute proponendo nuove ed interessanti attribuzioni rispetto alla scarsa letteratura in materia. In particolare, è stata proposta una nuova datazione della moneta riminese più abbondante e famosa, l’agontano d’argento.

128 pp, 40 euro (per i possessori di Nomisma Card 35 euro), il libro è disponibile sullo shop online di Nomisma.

Il re di Thailandia sulla cartamoneta

Rama IX in tronodi Corrado Marino

Da 68 anni sul trono venerato come un dio

Il re di Thailandia Bhumibol Adulyadej Rama IX, essendo salito al trono lungo tempo tra tutti quelli viventi, cioè da 68 anni, seguito dalla regina Elisabetta II sul trono da 62 anni 1.

Rama IX nacque nel 1927 a Cambridge, Massachusetts, dove il padre si trovava per studiare il sistema sanitario degli Stati Uniti. Dato che, secondo una antica tradizione, un principe di sangue reale non poteva nascere fuori dal suo Paese, il Dipartimento di Stato americano dichiarò che la stanza dove stava per aver luogo il parto faceva parte del territorio della Thailandia… che il giorno dopo la nascita venne restituita al governo di Washington. Un anno più tardi ritornò in patria ma di lì a breve si trasferì con la famiglia in Svizzera dove studiò, arrivando ad ottenere presso un liceo classico di Losanna il “baccalaureat” in materie classiche tra cui latino e greco, cosa di cui è sempre andato fiero. Alla fine della Seconda guerra mondiale tornò definitivamente in patria dove dal 1935 regnava il fratello maggiore Rama VIII, che di lì a poco cadde vittima di un attentato. Perciò il giovane principe si trovò inaspettatamente sul trono e assunse il titolo di Bhumibol Adulyadej che significa “Forza della nazione e illimitato potere”.

Prosegui la lettura di → Il re di Thailandia sulla cartamoneta

  1. Pure 68 anni regnò Francesco Giuseppe – dal 1848 al 1916 – mentre il regno di Luigi XIV, il “Re Sole”, durò 72 anni, da 1643 al 1715, e quello della regina Vittoria, 64 anni, dal 1837 al 1901.

Anniversari: Asta nr.300 per Gerhard Hirsch Nachfolger

Bruto. 43/42 a.C. Denario

Bruto. 43/42 a.C. Denario

Quattro generazioni di numismatica e arte

Nel 1878, Otto Helbig, bisnonno dell’attuale proprietaria della società Gerhard Hirsch Nachfolger, Dr.Francisca Bernheimer, fondò l’azienda Otto Helbig dedicata alla numismatica. Partecipando alle prime aste di monete e medaglie, l’azienda crebbe rapidamente acquisendo molte collezioni ben note. I nipoti di Otto Helbig, Heinrich e Moritz Hirsch, il nonno della attuale proprietaria, si unirono al loro zio nel 1900. A causa della morte improvvisa di Moritz Hirsch, Heinrich fu poi l’unico proprietario della società Otto Helbig fino al 1932. In quell’anno il figlio di Moritz, Gerhard Hirsch, divenne socio dell’azienda dopo essere entrato in azienda nel 1922. Gli anni seguenti si rivelarono invece molto difficili per l’azienda e per la famiglia Hirsch a causa del terrore instaurato del regime nazista. Le realtà politiche e sociali resero impossibile a Gerhard Hirsch la prosecuzione dell’attività, che egli non fu in grado di riprendere fino al 1953. Il 6 ottobre del 1953 si tenne la prima asta, la prima di 131 fino alla scomparsa del signor Hirsch nel 1982. Dopo la sua scomparsa, la titolarità dell’azienda è nelle mani di sua nipote, la dottoressa Francisca Bernheimer.

Prosegui la lettura di → Anniversari: Asta nr.300 per Gerhard Hirsch Nachfolger

Convegno numismatico a Napoli, programma e comunicazione

Copertina bollettino circolo numismatico partenopeoComunicato del Circolo Numismatico Partenopeo

Comunichiamo a tutti che il primo bollettino del Circolo Numismatico Partenopeo è in fase di stampa, sarà composto da 240 pagine in bianco e nero in formato cm. 24 x 17 (di cui 10 pagine di coda a colori riguardanti gli sponsor). In allegato la copertina (che sarà su carta rigata di color giallo chiaro) e l’indice. Nella speranza di farvi cosa gradita segnaliamo, per chiunque fosse interessato, che tale pubblicazione non verrà commercializzata ma assegnata in esclusiva ai soci iscritti alla nostra associazione e distribuita inizialmente in occasione del convegno numismatico partenopeo nei giorni 26, 27 e 28 settembre.

Nell’ambito dell’evento allestiremo un tavolo con tre hostess, oltre a due nostri soci fondatori, che saranno a disposizione di tutti coloro che vorranno iscriversi o ricevere informazioni sulla nostra attività e i prossimi eventi in programma, per coloro che già risultano iscritti verrà consegnato in tale occasione la tessera e il bollettino (spedito per chi non verrà a Napoli). Ringraziamo i numismatici professionisti che hanno contribuito alla realizzazione del bollettino e in particolare il dott. Antonio Morello di Cassino che ha curato la veste grafica e l’impaginazione, la sua preziosa collaborazione e professionalità è stata di fondamentale importanza.

Prosegui la lettura di → Convegno numismatico a Napoli, programma e comunicazione