Nomisma 50 51
stacks 14

Aste in primo piano

13 settembre Asta in sala

JEAN ELSEN & Ses Fils
ElsenAsta 122


• Asta 122
• Catalogo
• Highlights

22 - 27 settembre Aste in sala e live

30 settembre - 2 ottobre
Asta in sala e live

13 - 15 ottobre Asta in sala

15 ottobre Asta in sala e live

14 e 15 ottobre Asta in sala e live

Bid Inside SOFTWARE 200

Ultimi commenti

  • Daniela: Un informazione ho delle lire che vanno da 1950 in poi le po
  • Massimo Bosi: Il file PDF é stato aggiornato
  • Massimo Bosi: La ringrazio per la segnalazione, le invieremo il file non a
  • mauro: nell'articolo: I sistemi monetari dei popoli antichi, di G.
  • Alessandro: gentili Sig.ri, circa una trentina di anni fa (ma anche di p
  • Fabio: sono in possesso di una moneta con Antonino Pio, ma non ne r
  • Renato Carnevali: C'è una croce di Santiago di Compostela nel comune di Costac
  • elena bonomelli: buona sera, volevo presentarvi un annullo filatelico emesso
  • giovanna: posso chiederti se conosci il valore dei 20 dollari in oro s
  • vincenzo: quanto puo valere una moneta siracusana del 480 a.c. quella
DI VIRGILIO 2

Panorama Numismatico nr.298 - Settembre 2014

Panorama Numismatico 298È uscito il numero di settembre (a. XXXI, n. 298) di Panorama Numismatico, dedicato al Convegno Numismatico Partenopeo che si terrà a Napoli dal 26 al 28 settembre.

L’articolo di copertina, a firma di Francesco Di Rauso, intitolato Un coronato inedito di Ferdinando I d’Aragona. E sulla classificazione dei primi coronati della zecca di Napoli, è dedicato alle monete con la rappresentazione dell’incoronazione del sovrano coniate nella città partenopea tra 1459 e 1472.

Alla numismatica meridionale sono dedicati anche:

  • Ortona, storia e monete, di Realino Santone: la cittadina adriatica ebbe licenza di battere moneta nel corso del XV secolo. Dei conii a noi noti fa parte il rarissimo denaro di Renato I d’Angiò.
  • Pietro Magliocca firma due articoli,  Le quadrupe e le doppie d’oro di Carlo V per i tumulti napoletani del 1547, un approfondito esame delle vicende storiche e delle monete coniate a Napoli in seguito agli avvenimenti di quell’anno cruciale, e Un inedito carlino napoletano di Filippo II re di Spagna (1556-1598), sulla moneta che porta inciso il motto “Fidei defensor”, dal quale si originarono numerose varianti.
  • Fabrizio Arpaia tratta della Misteriosa iconografia di un rarissimo mezzo carlino napoletano di Filippo III di Spagna e di come le monete, straordinari mezzi di propaganda politica, abbiano veicolato anche immagini che traggono origine da complesse vicende storiche.
  • Il tarì dimezzato nella zecca di Napoli. Osservazioni su un tarì con il nominale di un carlino, di Mauro Persico, va alla ricerca di esemplari appartenenti a questa tipologia “inattesa”.
  • Varianti inedite nella medaglia napoletana del 1853, a firma anch’esso di Francesco Di Rauso, rintracciando affinità tra alcune prestigiose medaglie borboniche dedicate all’Incoronazione mariana, attribuisce a Scipione Catenacci un esemplare rimasto finora inedito.

Prosegui la lettura di → Panorama Numismatico nr.298 – Settembre 2014

Le monete dei sultani musulmani di Delhi

le monete  dei sultani musulmani di Delhidi Gianni Graziosi

Il Circolo Numismatico di Beinasco (TO), fondato nel 2011 con l’obiettivo di promuovere, sviluppare e soprattutto divulgare la numismatica tra i giovani, è un’associazione che, pur essendosi costituita da pochi anni, ha già dato sviluppo a varie iniziative. Oltre a stampare in proprio e distribuire ai soci un bollettino ad uscita quadrimestrale (scaricabile gratuitamente dal sito www.lamoneta.it nella sezione Circoli Numismatici affiliati), recentemente ha presentato una prima pubblicazione dal titolo Le monete dei Sultani Musulmani di Delhi, nella collana denominata “Saggi di Numismatica”. L’autore Domenico Romeo, nella sua breve monografia, tratta della monetazione dell’India connessa ai Sultanati musulmani di Delhi e, nello stesso tempo, preannuncia che questo lavoro vuole anticipare una sua futura pubblicazione sulla monetazione indiana.

Prosegui la lettura di → Le monete dei sultani musulmani di Delhi

Moneta commemorativa da due euro fior di conio “500° Anniversario della scomparsa di Bramante Lazzari delle Penne di San Marino “ (1444-1514)

2 euro sanzio blasi san marinoÈ di Sanzio Blasi il bassorilievo sul monumento in Piazzetta Bramante Lazzari a San Marino utilizzato per la diffusione della moneta da due euro che la Repubblica ha voluto dedicare ai 500 anni dalla scomparsa di Donato Bramante. L’artista Sanzio Blasi, nato ad Ancona nel 1895 dove è morto nel 1972, ha realizzato la scultura che reinterpreta in bronzo il ritratto del grande architetto presente in un affresco di Raffaello.

A lui si deve anche la realizzazione di altre opere monumentali quali la Pietà del Cimitero di Tavernelle e la Pietà di S. Domenico ad Ancona e il complesso scultoreo nel Cimitero dei Polacchi a Loreto.

Attivo fin dagli anni ’30, Sanzio Blasi lavorò con vari materiali e si dedicò con particolare interesse alla produzione ritrattistica come i numerosi ritratti di bambini e anche volti illustri come la “testa” del grande poeta romano Trilussa e il ritratto di Monsignore Bignamini nella Cripta del Duomo di Ancona.

Prosegui la lettura di → Moneta commemorativa da due euro fior di conio “500° Anniversario della scomparsa di Bramante Lazzari delle Penne di San Marino “ (1444-1514)

Italo Balbo, una vita raccontata dalle medaglie – Parte II

medaglia fascista 1922Medaglia n.1

D/ Nel campo: veduta del castello estense affiancato a sinistra dallo stemma della provincia e da rami d’alloro avvolti da nastro sul quale appare la scritta: XX / DICEMBRE / MCMXX

Alla base dei rami: S. J.

Nell’esergo, su quattro righe: VNA STRAGE DI GIOVINEZZA QVI SEGNO’ / IL TRACOLLO DI VNA BARBARIE / E L’ALBA DELLA PATRIA / RESVRREZIONE

R/ Nel campo, su tredi ci righe: 19221 / LE POPOLAZIONI / DELLA PROVINCIA I RlSORTE A LIBERA VITA / PEL SACRlFlClO CRVENTO / E L’AZIONE / VIGILE E GAGLIARDA / DELLA GIOVINEZZA FASCISTA / FERRARESE / QVESTO SEGNO / CHE E’ PEGNO DI / MEMORE GRATITVDlNE / OFFRONO

Autore: non indicato; Coniazione: Johnson; Bordo: liscio;
Diametro: mm 35 con cambretta; Metallo: bronzo; Riferimenti: Casolari 35
Trattasi della prima medaglia di chiara iconografia fascista emessa a Ferrara.

Prosegui la lettura di → Italo Balbo, una vita raccontata dalle medaglie – Parte II

Arne Kirsch è il nuovo collaboratore della SINCONA AG

Arne KirschLa ditta Sincona AG di Zurigo, nata dall’allora ufficio numismatico dell’UBS, ha annunciato che da inizio agosto ha un nuovo collaboratore qualificato. Nel mondo numismatico questo ‘volto nuovo’ è da tempo conosciuto quale specialista esperto e rinomato.

Da oltre trenta anni la numismatica è parte della vita quotidiana di Arne Kirsch poiché già giovanissimo iniziò a classificare e descrivere monete per i cataloghi della casa d’aste numismatiche Essen. Altri luoghi della sua attività professionale sono stati per molti anni la “Münzen und Medaillen AG” di Basilea e in seguito la „ Münzen und Medaillen Deutschland GmbH“ da lui stesso fondata. Durante gli ultimi 16 anni ha lavorato presso la Fritz Rudolf Künker GmbH di Osnabrück, ditta numismatica conosciuta a livello internazionale.

AINPCon Arne Kirsch la Sincona AG si avvale non solo di un numismatico e organizzatore di grande esperienza ma anche di un perito che da oltre 10 anni è spesso richiesto dalla IHK. Sono molto pochi i periti numismatici come lui in Germania. Un altro settore nel quale egli è attivo è la lotta contro le falsificazioni. In questo contesto è membro da molti anni dell’IBSCC, il comitato contro le falsificazione della AINP, associazione della quale egli è presidente dal 2013.